Ubriacarsi senza pagare. Ecco 5 trucchi infallibili

Ubriacarsi ogni sera fino a perdere contatto con la realtà, per molti di noi è forse l’unica ragione sensata per tirare avanti e sopravvivere fino al giorno dopo. Ubriacarsi fa bene allo spirito (ne ho parlato già qui). Qualche moralista bigotto e privo di anima potrebbe dire: “Se bevi come unica ragione di vita allora sei un ubriacone!”. Gne gne gne, moralista bigotto, crepa! L’ubriacone è solo una persona che beve perché ha un’inappagabile sete di vita. E guarda il mondo dall’alto e dal basso della sua prospettiva distorta, ondeggiante proprio come il suo sorriso allegro. Le ragioni per bere sono tante, ho raccolto anche delle citazioni di personaggi importanti, a tal proposito. Il bello di ubriacarsi senza ritegno è che poi si può anche pisciare in pubblico, proprio addosso al moralista bigotto che non ha fatto altro che guardarti male e sparlare di te per tutta la sera.
Il vero problema dell’ubriacone, in realtà, è un altro: ubriacarsi costa. Maledizione! E in tempi di crisi questo può essere un dramma.
Ad ogni modo, dopo anni di onorata carriera, ho messo a punto alcune tecniche segrete utili per ubriacarsi gratis praticamente ogni sera. E alcune di queste preziose tecniche, oggi, ho deciso di condividerle con voi. Quindi, la prossima volta, un brindisi a Miceli!
ubriacarsi senza pagare

Ecco cinque modi per ubriacarsi a sbafo, a spese di chiunque tranne che vostre

1. Il 118

Entrare in un locale con l’aria allarmata e raggiungere il bancone a passo svelto. Superare la calca e dire al barista: “E’ svenuta!”
“Come?”
“E’ svenuta! Versi della grappa, per favore, così almeno riacquista colore. Io intanto chiamo il 118, ok? Speriamo non sia nulla di grave”.
“Ma che succede? Qualcuno si è sentito male?”
“Speriamo non sia nulla. La grappa barricata, grazie”.
“Ecco la grappa. Ma cos’è successo di preciso?”.
Fingere di telefonare.
“Sì, è il Pronto soccorso? Buonasera, senta, una persona si sta sentendo male…”. Prendere il bicchiere con la grappa. Continuare a parlare. Uscire con aria preoccupata.

2. La donna

Se siete donna, entrate in un locale qualsiasi e dite: “Stasera la do a chi mi offre da bere”. Bevete finché ne avete voglia, poi andate via, dandola o non dandola, insomma, facendo un po’ quel cazzo che vi pare.

3. L’uomo

Se siete uomo, sedete al bancone e aspettate che entri qualcuno che ha l’aria di non scopare da un decennio, possibilmente un ingenuo ragazzino o un vecchio decrepito e disgustoso. Quando entra il tipo giusto chiamatelo a voi con un cenno della mano, e quando si avvicina indicate la tipa più figa del locale.
“La vedi quella? La gestisco io: 30 euro e te la scopi”.
Probabilmente lo vedrete titubante ma allettato.
“Non ci credi? Se te la vuoi scopare e hai i soldi ora le vado a parlare”.
Se il tipo annuisce allora andate verso la ragazza, avvicinatevi al suo orecchio, indicatele il tizio (che vi starà guardando) e ditele: “Occhio che quel tipo è un maniaco sessuale, ti ha messo gli occhi addosso”.
La ragazza lo fisserà con un certo senso di disagio.
Ritornate dal tipo.
“E’ tutto a posto. Dammi i soldi e vai in bagno, tra due minuti ti raggiunge”.
Prendete i soldi e aspettate che il tizio vada al cesso. Dopodiché andate alla cassa e dite al barista: “Ti pago tutto quello che ho bevuto oggi”.
“Sono 30 euro”.
“Ecco a te. A domani”.
Andate via senza fretta.

4. La comprensione

Bevete tutto quello che potete senza sosta. Da inizio serata, fino a notte fonda. Quando non ce la fate più, alzatevi e dite al barista: “Sono troppo sbronzo per pagare. Ci vediamo domani”. Sono sicuro che capirà…

5. Il timido

Dite al vostro amico timido, indicando una ragazza carina a caso: “Quella tizia ti sta guardando, offrile qualcosa”.
“Ma smettila, non mi sta guardando”.
“Ti dico di sì. Se vuoi offrirle qualcosa le porto io la consumazione e le dico che gliela mandi tu. Attacco bottone, le dico che la trovi carina, che ti va di sederti al tavolo con lei e tutto il resto”.
“Dici?”
“Vai tranquillo. Secondo me beve una vodka lemon”.
Andate al tavolo con la consumazione, attaccate bottone con la ragazza e bevete chiacchierando del più e del meno. Insomma: passate una bella serata.
Quando alla fine il vostro amico vi chiederà spiegazioni, rispondetegli: “Avevi ragione tu, non ti stava guardando”. Poi andate via con la ragazza sottobraccio.

Come vedete, ubriacarsi gratis non è difficile, e per chi, come me, pratica questa attività quasi ogni sera, la cosa diventa un vero e proprio lavoro e il risparmio a fine mese è notevole. Voi quali altri trucchi conoscete per ubriacarvi senza pagare? Scriveteli pure nei commenti in basso o sui social, mi servono nuovi spunti creativi.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: