Manifesti funebri divertenti (o inquietanti?)

Va be’, anche se parliamo di manifesti funebri divertenti (o comunque interessanti), prima di iniziare a leggere probabilmente avrete fatto le corna e vi sarete strizzati le palle (o le ragazze le tette), dico bene? In genere quando si parla di crepare, la superstizione la fa da padrona, c’è poco da obiettare. Ma comunque fate pure, strizzatevi, toccatevi, trastullatevi con trasporto. Tanto schiattate lo stesso, lo sapete, sì? Tanto vale schiattare divertendosi.
Detto questo, ora possiamo entrare tutti insieme nel fantastico e luminoso mondo della pubblicità mortuaria. Io non credevo ma è un universo fatto di lustrini e paillettes, è una figata pazzesca. Un universo a me sconosciuto che sembra aver finalmente aperto le porte al sano e allegro cinismo, e che cazzo!
Manifesti funebri divertenti, alcuni geniali, altri inquietanti, altri ancora a dir poco discutibili (o volendo di cattivo gusto, ma chi se ne frega), ma sicuramente originali. Cartelloni mortuari esilaranti. E mica è facile!
Come gestireste voi il business del trapasso, la pubblicità della morte? La bara. I fiori. L’organizzazione della cerimonia, del funerale. Io forse starei sul classico, farei qualcosa del tipo: “Schiatta sereno. Al resto pensiamo noi”. Senza dimenticare la più collaudata delle garanzie: “Soddisfatti o rimborsati”.
“Se la bara è scomoda ti ridiamo i soldi indietro!”
Di seguito ho raccolto alcuni cartelloni pubblicitari e manifesti funebri divertenti, inquietanti, discutibili. Sicuramente i più interessanti tra quelli che si trovano in giro. L’agenzia di pompe funebri Taffo, almeno in Italia, nel campo del marketing mortuario ironico, fa la parte del leone, dato che ha investito su una campagna mirata, con tanto di citazioni famose, da Star Wars a Ritorno al Futuro (e personalmente, visto che credo nell’onestà degli uomini, sono assolutamente certo che i diritti per l’utilizzo dei loghi siano stati pagati fino all’ultimo centesimo. Lo dico perché voi siete malpensanti, non è che non lo so).

manifesti mortuari divertenti

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…

Oltre alla Taffo, anche le altre agenzie qualche piccolo guizzo hanno dimostrato di averlo (in alcuni casi, come nella scelta del nome e nell’insegna, si tratta di guizzi involontari, purtroppo). La San Marco se schiatti ti regala un viaggio, mica cazzi! Anche se il vero genio, a mio avviso, viene dalle pompe funebri estere, come spesso capita nella pubblicità (la frase “Come a little closer – Avvicinati un po’ “, vista la location trovo che sia di una cattiveria meravigliosa!).
Ridere della morte è divertente e terapeutico (se la cosa vi indigna siete brutte persone). L’importante è non morire dal ridere.

Guarda i cartelloni e i manifesti funebri divertenti

 

Seguimi sulla mia pagina FACEBOOK. Puoi TROVARLA QUI


Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: