Le teorie di Einstein. Sei cose che lui ha previsto e tu no

le teorie di einstein
Einstein era intelligente. Tu no. Le teorie di Einstein hanno rivoluzionato il mondo. Le tue no. Einstein indossava i sandali col calzino bianco e i pantaloncini per andare a lavoro, non si pettinava e faceva la linguaccia ai passanti, ma forse il sandalo col calzino lo indossava perché era tedesco. Ad ogni modo, le teorie di Einstein sono molte e le cose che ha previsto sono tantissime. Tu invece non hai previsto nemmeno il traffico sul raccordo il lunedì mattina. Dico io, ci sarà una differenza tra te e lui, no? Te ne rendi conto da te, vero?
Va be’, te la faccio semplice: Einstein è figo, tu fai cacare.
Detto questo, ecco le teorie di Einstein più significative, le sei cose che lui ha capito prima degli altri. E gli è andata di culo perché io all’epoca non ero ancora nato!

Ecco le teorie di Einstein. Sei cose che lui ha previsto prima di tutti gli altri

1. L’esistenza delle onde gravitazionali
Una scoperta importantissima, utile anche per dare senso ad alcuni testi delle canzoni di Franco Battiato.

2. Il potenziale infinito della stupidità umana
Si vede che prima di Einstein eravamo così stupidi da non riuscire a comprendere neppure quest’ovvietà.

3. La formula matematica per cui il pelo di fica tira più del carro di buoi
Sembrava impossibile ma i calcoli dello scienziato tedesco hanno dimostrato, senza possibilità di errore, come l’entropia ormonale generata dalla vibrazione pilifera possa esercitare, se opportunamente stimolata, una forza potenziale superiore persino a quella esercitata da due buchi neri supermassicci in collisione tra loro.

4. Che l’energia è materia e la materia è energia
Il famoso E=mc2, che non è il nome di un cacciabombardiere americano ma una formula fisica. Ora, sto fatto che l’energia e la materia sono la stessa cosa ho cercato di spiegarlo anche a quelli dell’Enel. Va be’, insomma, non sto qui a dirvi i dettagli, la bolletta bisogna pagarla uguale, non ci sono santi.

5. I fotoni

Diciamoci la verità, che l’energia di un campo elettromagnetico sia trasportata dai quanti di luce, oramai pare quasi ‘na banalità da Medioevo. Una roba da commentare al massimo con un: “Ecchettelodicoaffare, zio!”, o no?

E per finire:
6. Donna nana tutta tana
Non molti lo sanno ma pare che questo fu uno dei primi postulati enunciati da un Albert Einstein giovanissimo.

E LO SAPEVATE CHE ERA ANCHE MANCINO? LEGGI I MOTIVI PER CUI I MANCINI SONO PIU’ INTELLIGENTI (E SE SEI DESTRO, OH, PAZIENZA)

Seguimi sulla mia pagina FACEBOOK. Puoi TROVARLA QUI


2 CommentiLascia un commento

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: