Le 4 cose a cui pensano gli uomini quando corteggiano

Gli uomini e il flirt

Al di là delle ipocrisie, sappiamo tutti cosa pensano gli uomini quando corteggiano. Il più delle volte, generalizzando e con i dovuti distinguo, questo pensiero a ben vedere è possibile tradurlo con un semplice grande ruggito di macciacapatondiana memoria, che suona pressappoco così: “Scopare!!!!”
Nulla di male nel sesso in sé, intendiamoci. Io che mi accoppio in strada più volte al giorno con le marmitte delle auto in sosta, so bene quanto siano sgradevoli i giudizi morali dei benpensanti che ti inseguono urlando: “Ehi! Quella è la mia macchina!”
Ma se c’è qualcosa che ho imparato con gli anni, e dubito che ci sia, è che le aspettative di un incontro nato da un flirt, alle volte possono essere discordanti. La parola sembra quasi voler rimproverare il pensiero. Ogni concetto reale sembra subire una censura che trasforma ogni frase in melassa, nell’ottica, spesso, nella soddisfazione di un frivolo interesse personale. La domanda a questo punto non è più: cosa pensano gli uomini quando corteggiano? Quanto, piuttosto: cosa dicono?
berlusconi_cosa-pensano-gli-uomini-quando-corteggiano

Ecco dunque un breve elenco, con relativa traduzione, delle frasi che un uomo è solito dire durante la sua intensa fase di corteggiamento. Cosa pensano gli uomini quando corteggiano? E soprattutto: cosa dicono?

Cosa dicono realmente gli uomini quando corteggiano una persona?

1. Se una persona mi piace lo capisco dal suo sguardo

Una frase lineare e con un certo impatto emotivo. Semplice ma efficace al tempo stesso. Sembra dire: “Hai uno sguardo luminoso”, ma in realtà la sua traduzione letterale è all’incirca: “Se c’è una cosa che mi arrapa è il tuo culo nei jeans attillati! Scopare!!!”

2. Il nostro sta diventando un legame speciale
Di solito questa suona un po’ forzata, ma è comunque un grande classico, molto utilizzato, in particolare, nelle sue varianti: “sei speciale”, “sei unica”, “mi fai stare bene”. L’espressione sembra alludere alle virtù caratteriali dell’altra persona, ma ad una più attenta analisi, risulta evidente come la sua traduzione sia in verità: “Oh, è un mese che pago birre, cocktail, amari e sambuche, direi che è arrivato il momento di trombare, o no? E che cazzo!”

3. Ti riconoscerei tra mille!
Non è ben chiaro il senso di questa affermazione né il perché venga detta con una certa frequenza nei flirt avanzati (chi sono sti mille? tra mille sosia? tra mille giapponesi? tra mille garibaldini?). Ad ogni modo potrebbe trattarsi, si ipotizza, di un apprezzamento reale e sincero. Secondo alcuni studi il suo significato più arcaico potrebbe essere: “Mi piaci sul serio. Pensa che per un paio di volte ho anche tolto gli occhi dal tuo culo e ti ho guardato persino in faccia. Se ti incontro per strada potrei addirittura riconoscerti dal viso, sai?”
Insomma, il primo passo verso l’amore vero.

4. Ti amo
Un’esternazione all’apparenza impegnativa, che può, però, essere detta in diversi contesti. Quando questa frase è detta durante un flirt non ancora maturo, o, peggio, che sta perdendo di intensità, allora il suo significato è piuttosto eloquente. Si tratta di una mossa disperata che cela il timore di perdere il contatto con l’altra persona o di non essere apprezzati abbastanza. Nel linguaggio reale, la sua traduzione potrebbe essere all’incirca: “Va be’, dai, ho capito come funziona con te. Spara un prezzo, quanto ti prendi per una scopata?”

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: