7 insulti creativi che un idiota non capirà mai

Cerchiamo di capirci subito, al di là degli insulti creativi: per zittire un idiota c’è un unico modo. Non serve ignorarlo, non serve il dialogo, non serve la comprensione. L’unico metodo che può rivelarsi davvero utile, nonché liberatorio e antistress, è ammazzarlo di botte. Su questo ci siamo, sì? Se siete particolarmente stressati, poi, una volta che l’idiota è steso sull’asfalto in fil di vita, potreste anche orinagli addosso per imprimere in maniera indelebile, nella porzione rettiliana del suo piccolo cervelletto, che nell’appassionante discussione che vi ha portato fino al litigio, voi avevate ragione e lui torto (capisco, comunque, che quest’ultimo passaggio possa essere soggetto ai gusti personali di ognuno e potrebbe, inoltre, creare imbarazzo in pubblico).
Sgarbi insulti creativi

D’altro canto, se siete ancora convinti che dialogare con un imbecille, argomentando punto per punto la vostra tesi, avvalorandola magari anche con degli esempi particolarmente efficaci, possa in qualche modo rivelarsi utile e costruttivo, è bene che impariate a memoria questo breve elenco di insulti creativi, in modo, all’occorrenza, di non fare la figura di un Vittorio Sgarbi qualunque, urlando “capra!!” al vento, con il volto paonazzo e il respiro affannato. Mantenere il vostro naturale aplomb, sorridendo anche per la vena ironica con la quale vi approcciate e che il vostro interlocutore non potrà mai capire, può regalarvi, in questi contesti, soddisfazioni infinite (intendiamoci, è sempre preferibile pestarlo a sangue).

Ecco dunque i sette insulti creativi da fare a un idiota, e che lui, purtroppo o per fortuna, non potrà comprendere mai…

Ecco le vostre sette obiezioni creative

1. Credo che tu sia una persona realmente geniale: in pubblico sostieni le tue tesi demenziali solo perché hai bisogno di mantenere l’anonimato. Sappi che io l’ho capito e ti apprezzo molto, per questo.

2. Hai dimenticato di aggiungere: “Come se fosse antani”. Stavi citando la supercazzola, giusto?

3. Perdonami se ti interrompo, lo so che sembra non c’entrare nulla col discorso che stiamo facendo, ma il fatto è che ho sentito dire che ci sono forme avanzate di sifilide capaci di intaccare il cervello in maniera irreversibile. Tu lo sapevi? Se ti capita accennala questa cosa al tuo medico di base, così, per curiosità, tanto per sentire cosa dice.
4. Quando ascolto la tua balbuzie intellettiva la mia autostima ha delle impennate incredibili, sai? Alla fine mi rendo conto che parlare con te, senza lasciarmi prendere dalla collera irrazionale, è una delle cose che più mi piace in assoluto. Tu sei una persona speciale, credimi, mi fai sempre sentire così intelligente. Grazie. 

5. Le nostre conversazioni sono sempre così intense, non trovi? Dovremmo provare a registrarle, un giorno. Potrebbero risultare molto interessanti se nel montaggio tagliassimo le parti in cui parli tu.

6. Non sono d’accordo con te ma darei la vita affinché tu possa esprime ancora la tua opinione. Del cazzo. Legato mani e piedi nel garage di uno psicopatico. Colto, raffinato e armato di motosega.

7. Io non me la bevo, non puoi essere così idiota. Ho capito il tuo gioco: con le tue frasi sconnesse stai solo pronunciando parole d’ordine con le quali comunichi con i servizi segreti. Ammettilo! Hai addosso un microfono, vero? Non negare, spia, ti ho scoperto. Cosa volete da me? Ditemelo!! Sull’omicidio Kennedy vi ho già detto quel che sapevo, giuro! Lasciatemi in pace, per dio!! Basta! Voglio solo tornare alla mia vita di sempre!!

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: