Gay italiani. Ecco il calendario dei politici

Nella giornata internazionale contro l’omofobia, i politici italiani, gay e non, hanno preso parte (come sempre a loro insaputa) al calendario Gay Italiani stilato per l’occasione da questo blog sbarazzino. Il calendario si chiama Gay italiani perché è dedicato ai gay italiani (ma non solo, e comunque fosse stato dedicato agli astrofisici italiani si sarebbe chiamato Astrofisici Italiani, perché non è che abbiamo molta fantasia da ‘ste parti).

Va be’, dicevo, il calendario Gay Italiani ve lo presento oggi in anteprima mondiale, e scusate se è poco. Si tratta di un omaggio da parte del mondo politico (come sempre a sua insaputa) a tutti i gay, le lesbiche i transgender e all’intera comunità lgbt da troppo tempo ingiustamente privata di una parte considerevole dei propri diritti, sia in Italia (malgrado la recente legge Cirinnà) che nel mondo (sono ancora tanti, infatti, i paesi in cui essere omosessuali è considerato illegale, e in alcuni casi è addirittura un reato punito con la pena di morte).

Quando si è di fronte al mancato riconoscimento dei diritti per una categoria di persone, tutti, coinvolti e non, dovrebbero prendere una posizione al fianco di chi vive l’ingiustizia sulla propria pelle.
Ed è per questo che è nato il calendario Gay Italiani, il calendario dei politici contro l’omofobia e in difesa dei diritti degli omosessuali.

Dodici politici italiani. Dodici mesi dell’anno. Dodici pose gaie, espressioni sorprese, sguardi dolci e sorrisi innamorati. Dodici foto per gli italiani gay in cui l’unica cosa che conta davvero è l’amore. Solo l’amore. E nient’altro (se invece volete avere notizie più morbose sulla sessualità dei nostri politicanti zozzoni potete leggere qui).

Mi raccomando, se sfogliate le foto del calendario che trovate qui in basso, datemi un vostro parere (così se mi dite che fa cacare al fotografo e alla truccatrice gli brucio i soldi, che tanto li ho fatti lavorare in nero, per cui…)
Italiani gay-calendario politici

Gay Italiani: 12 politici in posa contro l’omofobia (a loro insaputa)

Giovanardi

Italiani gay-calendario politici-giovanardi

“Ciò che conta è l’amore”

Quando gli abbiamo proposto l’idea di mettersi in posa per il calendario contro l’omofobia ha fatto i salti di gioia, proprio come una pazza! Nella foto forse questo sentimento non traspare molto, ma vi assicuro che non stava più nella pelle

Gasparri

Italiani gay-calendario politici-gasparri

“Il vostro Maurizio è arrivato…”

Alla fine del servizio fotografico ha chiesto se poteva anche lasciare sulla sua pagina di febbraio il suo numero di telefono con su scritto “Chiamatemi!”

Binetti

Italiani gay-calendario politici-binetti

“Però il cilicio non lo tolgo”

Ci ha tenuto a indossare il foulard del suo ultimo Gay Pride.

Alla fine ci ha confidato che il cilicio lo indossa perché così si arrapa. A fine servizio ci ha mostrato tutta contenta il suo set di strap-on (per un’informazione davvero completa sui sex-toy più sorprendenti, non fatevi sfuggire quest’altro post).

Brunetta

Italiani gay-calendario politici-brunetta

“Lo sentite anche voi questo caldo?”

Non appena gli abbiamo accennato di questo progetto dedicato agli italiani gay è entrato molto nel ruolo. A ogni scatto ammiccava e provocava. Solo che a metà servizio ha iniziato a spogliarsi e a toccare qualsiasi culo gli passava davanti al naso, dicendo che ci amava tutti e voleva farci contenti. Un pochino è risultato molesto, a essere sinceri, ma di sicuro ha meritato un 10 e lode per lo spirito libertino.

Salvini

Italiani gay-calendario politici-salvini

“Chi vuole venire nel lettone?”

“Giusto, gli italiani vengono prima” ha detto appena gli abbiamo parlato della nostra idea su un calendario dedicato ai gay italiani. Non credo intendesse discriminare gli stranieri, ma è proprio che stando alle sue statistiche gli italiani vengono prima. E’ questione di tempistiche, a suo dire.

Comunque, ha insistito per mettersi nudo nel letto. Sotto era senza biancheria e non faceva altro che mostrarsi e poi coprirsi sorridendo a tutti. Da quello che abbiamo potuto vedere ogni volta che si mostrava, be’, ha un solo testicolo. Con la barba. Proprio sopra il collo.

Adinolfi

Italiani gay-calendario politici-adinolfi

“Lo so che l’omo de panza ve piace”

Quando ha iniziato a togliersi la camicia abbiamo tremato un po’ tutti. A un certo punto s’è infrattato col fotografo, non lo so che hanno fatto.

Renzi
Italiani gay-calendario politici-renzi

“Sono qui per voi, ragazzi. C’è abbastanza Matteo per tutti”

Lui lo abbiamo voluto nel calendario in quanto presidente del consiglio in carica, non per altro. Il fatto che si sia presentato vestito da Fonzie testimonia chiaramente con quanto entusiasmo abbia accolto la nostra proposta.

Alfano

Italiani gay-calendario politici-alfano

“Frrrrrrr. Prendimi!”

Il vice-presidente del consiglio ha tirato fuori delle pose veramente hot. Molte le abbiamo censurate per pudore (faceva giochini un po’ strani, lo sapevate che si è fatto togliere due costole?).

Questa in cui si mordicchia le labbra e sussurra “sono tuo, prendimi”, però, non potevamo certo metterla da parte.

Meloni

Italiani gay-calendario politici-meloni

“Ma… ma… ma… ma è vero?”

A un certo punto la truccatrice ha tirato fuori il pacco. Considerevole, a dir la verità (la truccatrice è una che si arrapa facile, che voi fa’?). Giorgia è rimasta un po’ spiazzata dalle dimensioni.

Formigoni

Italiani gay-calendario politici-formigoni

“Io son pronto e tu?”

Si è messo sul letto e non c’è stato verso di farlo scendere. Continuava a ripetere “Be’, ragazzi, quando si scopa?”

Santanchè

Italiani gay-calendario politici-santanchè

“Quello di Sallusti non era mica così”

La truccatrice è rimasta a lungo col pacco di fuori, così, quando la Santanchè è entrata non ha potuto fare a meno di guardare anche lei l’attrezzatura. Niente, continuava a ripetere senza fermarsi “Ma che roba è? Quello di Sallusti non è mica così. Posso toccarlo?” (sì, tra di loro si chiamano per cognome).

Calderoli

Italiani gay-calendario politici-calderoli

“Mah, vi dirò, quasi quasi…”

Anche quando era il turno di Calderoli la truccatrice non si è ricomposta. Dice che lei ama truccare in libertà, per cui…
Dopo lo scatto lui e la truccatrice sono andati via insieme. Sembravano entrambi molto felici.
Evviva l’amore! Per tutti. Italiani, gay e non. Gay, italiani e non.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: