Qual è in media la durata di un rapporto sessuale?

Vi sarà capitato di fermarvi un attimo a pensare a qual è la durata media di un rapporto sessuale. Sì, esatto, di preciso quanto deve durare il sesso mediamente? E vi sarete anche chiesti, almeno una volta, sotto le coperte: “Duro troppo poco?” oppure: “Duro troppo a lungo?”
Be’, l’unica certezza che avete, forse, è che bisogna, appunto, tenere duro.
Ad ogni modo, se avete questi dubbi, vi posso dire che sono stati fatti dei sondaggi per capire meglio quali sono le tempistiche medie di un atto sessuale basandosi sulla vita amorosa di migliaia di coppie.
E la conclusione degli scienziati è abbastanza netta. Insomma, la risposta è definitiva.
Durata rapporto sessuale

Qual è dunque il tempo ideale di un rapporto sessuale?

Diciamolo subito: secondo gli studiosi un atto sessuale dovrebbe durare tra i 7 e i 13 minuti. Esatto, come far una corsetta fuori quando c’è bel tempo. Anzi, forse ci si stanca anche di meno.
Si parla ovviamente di condizioni ottimali (quindi senza dover assumere posizioni acrobatiche in auto, nei parcheggi). E in questo range di tempo, naturalmente, non sono inclusi i preliminari. Che se poi parliamo di donne, bisogna avere pazienza! Direi che è come fare del pane: si deve lavorare l’impasto massaggiandolo lentamente, lasciarlo un po’ a riposo per prendere la consistenza per poi infornare la pannocchia.
I più spinti possono sempre optare per i giocattoli erotici che aiutano molto nei preliminari creando quel momento bollente in cui capisci che lei è pronta per l’accoppiamento. Tra l’altro ho notato che ultimamente son apparsi anche dei gioielli intimi, come quelli a forma di coda di animali da infilare nell’ano. E se penso alla mia reazione nel vedere lei a pecora sul letto con una coda di volpe che le esce dal didietro… Insomma, particolare no?
Farneticazioni a parte, secondo gli autori dello studio un rapporto sessuale è considerato troppo breve se dura meno di 2 minuti, cioè non fai manco una frittata per pranzo in quei pochi secondi. Oltre i 10 minuti, il rapporto è già considerato lungo, ma se la coppia ha voglia e regge, niente in contrario.
Il momento ideale sembra essere quello in cui la persona è più rilassata e propensa a consumare il rapporto. Tutto interferisce nella relazione: se si è stanchi, malati o sotto stress sicuramente la prestazione non sarà efficiente.
Da quanto si deduce, le tempistiche dei rapporti sessuali sembrano essere troppo veloci, ma se i sessuologi affermano che è perfettamente accettabile e che c’è abbastanza tempo per raggiungere il climax sessuale, beh lo proverò!

La temperatura influenza molto la durata dei rapporti sessuali

Analizzando i risultati trovati nel web, pare che la temperatura influenzi tanto la tempistica dei rapporti sessuali. Per esempio, in Messico, dove in estate la temperatura raggiunge i 30° C, le coppie trascorrono in media 7 minuti a fare sesso.
In Alaska, dove è comune un termometro inferiore a 0° C, l’atto sessuale dura in media solo un 1 minuto e 20 secondi! Inoltre, con questo freddo… Pensa se fossi in Cina!!
In Brasile, quasi l’80% degli uomini e delle donne impiegherebbero dai 15 ai 30 minuti per completare l’atto sessuale, compresi i preliminari. Sotto il periodo di carnevale, credo anche meno!
In Italia invece, dove si vive sempre di corsa, i pensieri in testa son sempre quelli: ‘Dai, su che devo fare questo, devo fare quello, quindi sbrighiamoci perché HO DA FARE”. Le donne italiane invece si dicono stanche: tornano a casa e vogliono dormire, vogliono riposarsi.
Se la coppia ha figli, peggio ancora. Molte sostengono che non hanno il tempo né la possibilità di farlo e quindi quando lo si fa, deve essere fatto velocemente per non farsi beccare dalla prole.
Quello che ho capito, è che il problema non è tanto la durata dei rapporti sessuali, ma la frequenza. Questa è diminuita in quanto le persone hanno meno tempo per stare insieme e finiscono per avere un solo atto sessuale durante la settimana, o talvolta ogni due settimane. Gli uomini, da parte loro, usano Federica. Facile, rapida e con risultati garantiti.

Autore del testo: Giovanni Calamusso

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: