Ubriaco marcio. Ecco gli 8 danni da evitare

Ubriaco marcio anche stasera, vero? E anche stavolta finirai la serata in qualche bettola. Ok, però ricordati gli 8 errori da evitare quando sarai completamente sbronzo.
Le feste impegnative come i Capodanno, le Pasquette, i Ferragosto ecc, sono giorni di gioia e allegria che possono lasciare impressi nella memoria di ognuno di noi ricordi indimenticabili.

Sono date in cui possono nascere nuovi amori, nuove amicizie, o che, più semplicemente, possono regalarci risate di gusto e sorrisi gioiosi. Poi però c’è sempre lui a rompere il cazzo, l’ubriaco marcio, molesto, che vomita in mezzo al gruppo, manda tutti a fanculo senza un motivo, urla, si spoglia, e si addormenta in strada, il più delle volte dopo aver vomitato anche su se stesso (dite la verità, è un classico, a chi non è mai capitato?).

Ora, lungi da me dare giudizi morali su questi episodi forse un po’ imbarazzanti, anche perché ho praticamente descritto la mia giornata tipo, ma quando non sono io quello sbronzo che fa casino, è davvero sgradevole avere a che fare con voi ubriaconi, fatevelo dire. Siete pesanti, molesti, ed emanate cattivo odore, oh! (finalmente sono io a dirlo a qualcun altro!).

L’ubriaco collassato in mezzo alla comitiva è davvero difficile da gestire, oltre che esteticamente sgradevole, o no? Come tenerlo a bada, senza per questo rinunciare al piacere della festa? Il trucco c’è, ed è uno soltanto: siate voi l’amico ubriaco. Ma fate attenzione ai pericoli che questa condizione nasconde.

Essendo io campione olimpionico di ubriacatura molesta della mia categoria, oggi ho deciso di farvi un regalo prezioso, e dunque vi dedico questo elenco (che non ha la pretesa di essere esaustivo, per carità. Anzi, se avete altri spunti scriveteli pure nei commenti).

Johnny Depp danni da alcol

In foto la rappresentazione di come credo di essere io quando sono ubriaco marcio

Ti ricorderai di questa lista quando sarai (di nuovo) sbronzo?

Chiamare l’ex

Chiamare tutti gli ex o le ex per dire loro che li ami ancora. Compresa la fidanzatina delle medie, ovviamente. In genere il messaggio è uguale per tutti e suona pressappoco così: “Mi manchsi, fossix qui scopare!!! Perché non vieni quisdgv. Scopareasfva amore mio. Culo bello”.
Perché quando c’è l’amore c’è tutto.

Guidare ubriaco

Cercare di mettersi alla guida della propria auto gridando: “Non shono ‘mbriaco. Datemi le chiavi della macchina!!”
Non è questione di alcol test, è che è proprio un casino.

AVVERTENZE: questo danno è altamente pericoloso!
Il più delle volte, per fortuna, è l’amico coscienzioso a metterci una pezza.
“Dai, smettila, devi prendere la macchina per andare dove, scusa?”
“In piazza, no? Ci shooono già gli altri…”
“Ci siamo già in piazza”.
“Shiamo già arrivati? Visto che ho guidato bene. Te l’avevo detto che non sono ubriaco”.

Molestare una persona già impegnata

Un grande classico è molestare una fidanzata. Con il rispettivo compagno che si trova a due metri da lei.
“Sciao. Shei bellisshima!”

La mega rissa

Il punto 3 in effetti ci porta dritti dritti al punto 4. Generare una mega rissa in strada o in un locale senza che l’ubriaco in questione abbia ben capito cos’ha realmente combinato.
“Amo’, quello lì mi ha toccato il culo. Ma lascialo perdere che è ubriaco”.
“Sì, tranquilla, ci vado solo a parlare”.

Vomitare a sorpresa

Vomitare senza preavviso sulla tavola imbandita schizzando in ogni dove, mentre la comitiva di 36 persone, in maggioranza ancora sobrie, assapora tranquilla la pasta la forno e la parmigiana di melanzane fatte con cura dalla nonna del padrone di casa.

Piangere

Piangere disperato senza apparente motivo, elencando l’infinita lista dei propri fallimenti e delle figure di merda più colossali mai fatte. Metà della platea che ascolta in genere è gente sconosciuta che l’indomani vi toglierà il saluto.

Confidarsi

Confidare a cuor leggero tutti i segreti intimi dei presenti di cui si è a conoscenza. Ad esempio, avvicinarsi a Giuseppe e Marco che chiacchierano amabilmente, prenderli entrambi sottobraccio, e poi esclamare con simpatia: “Ti ricordi quando ti sei scopato la moglie di Marco? Ahahahah. Sei un mandrillo, Giuse’”.
Ovviamente Giuseppe e Marco sono migliori amici. O almeno lo erano, fino a quel momento.

Ballare

Ballare al centro della pista facendo petting pesante con qualsiasi cosa respiri e non si allontani terrorizzata da voi.

AVVERTENZA: all’apparenza non sembra, ma questa è particolarmente insidiosa. Se s’incontra un’altra persona ubriaca e molesta che fomenta il petting, c’è il rischio concreto di diventare genitori nel giro di nove mesi.

Insomma, questi sono i danni da evitare quando si è ubriachi marci. Vorrei dire “ricordatene la prossima volta”, ma con voi ubriaconi è inutile.
Voi ne avete altri di danni? Commentate pure in basso o sui social se volete.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: