Chiedere un prestito in banca. Ecco come si fa

Oggi vi spiego in maniera assolutamente chiara e precisa in che modo vi conviene chiedere un prestito in banca, per essere sicuri di ottenerlo. Chiedere un prestito non è cosa semplice, c’è bisogno di molta inventiva, io vi do solo dei piccoli suggerimenti: risposte da dare al momento giusto e nel modo giusto. Si tratta di cose che potrebbero sembrare inezie, ma che in realtà sono dettagli fondamentali, che fanno la differenza tra un finanziamento concesso e uno respinto.
Se volete ottenere un po’ di soldi da sputtanarvi in alcol, quindi, seguite questi miei consigli e non vi sbaglierete (certo, all’occorrenza potreste anche forzare un po’ la mano; magari, se vi dice culo, potrebbe anche andare come in questo video).

come chiedere un prestito in banca

Alcuni amici che hanno chiesto un prestito seguendo i miei consigli

4 modi per chiedere un prestito in banca e ottenerlo con certezza

1. Immobili e proprietà

“Se vuole chiedere un prestito dal nostro istituto di credito, sono necessarie delle garanzie, signor Miceli. Comprenderà”.
“Certo, comprendo benissimo”.
“Dunque ha degli immobili, delle proprietà, qualcosa che possa coprire il rischio qualora dovesse essere inadempiente?”
“Ho un rene ancora buono che posso dar via, volendo”.

2. Tipo di Investimento

“Be’, è chiaro che per concederle il prestito ci serve sapere cosa intende fare con questo denaro. Bisogna valutare se ci sono i presupposti per rientrare dell’investimento, signor Miceli. Comprenderà”.
“Certo, comprendo benissimo”.
“Dunque intende investire in qualche attività?”
“Non dovrei dirglielo, ma ho un carico di coca purissima in arrivo dalla Colombia. La taglio e la rivendo. Il guadagno è 1000 volte la cifra investita. E se chiuderà un occhio in questa fase, ci sarà un piccolo extra anche per lei…”

3. Attività lavorativa

“Ovviamente per concederle il prestito abbiamo bisogno di sapere che lavoro fa, signor Miceli. Comprenderà…”
“Certo, comprendo benissimo. Di solito sequestro e sevizio dipendenti bancari troppo pignoli”.

4. Garanzie

“Ovviamente per concederle il prestito abbiamo bisogno di qualcuno che garantisca per lei, signor Miceli. Comprenderà, lei è un precario…”
“Certo, si figuri, comprendo benissimo”.
“Dunque ha qualcuno che può garantire per lei?”
“I miei genitori hanno la pensione”.
“Bene”.
“Anche i miei nonni”.
“Molto bene”.
“Sia materni che paterni”.
“Meglio. Garantirebbero tutti per lei?”
“Sì. Ho anche un terreno che metterei a garanzia”.
“D’accordo”.
“Anche mio fratello può garantire”.
“Ottimo. A quanto ammonterebbe il prestito che vuole richiedere?”
“100 euro”.
“Mh… 100 euro… non ci siamo ancora. Ha altre proprietà o conosce altre persone che potrebbero aiutarla con ulteriori garanzie?”
“Ho un gatto”.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: