In foto l'aereo russo appena acquistato da Putin e già abbattuto dalla Turchia. Non sarà stato nuovo ma era ben tenuto

Erdogan: “Credevo fosse un aereo curdo”

Un nuovo aereo russo è stato abbattuto oggi, nella notte, dall’esercito turco al confine con la Siria. Un missile partito da terra ha centrato in pieno l’aereo facendolo precipitare al suolo senza però causare vittime, giacché i piloti sono riusciti a lanciarsi per tempo con il paracadute. Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato la notizia, sostenendo però che “credevo fosse un aereo curdo. Me so detto ‘Macché voi vede’ che mo’ i curdi se so fatti pure l’aerei?’. Ma non stavano senza na lira? Cioè, non è che non lo sapete. Io quando penso ai curdi non ci capisco più un cazzo e bombardo a tappeto. Mando l’esercito a trucidarli, finanzio l’Isis per massacrarli, e quelli niente, me fanno ‘mpazzi’, me li sogno la notte, nun li distruggi manco col napal. So’ come le zecche, oh, e come infatti so’ tutti comunisti. Comunque, curdi o non curdi, l’aereo stava infestando di scie chimiche i cieli della Turchia e, insomma, che sozzeria è? Io ce vengo a casa tua a scureggia’ porcherie? L’abbiamo abbattuto, che potevamo fare?”

In foto l'aereo russo appena acquistato da Putin e già abbattuto dalla Turchia. Non sarà stato nuovo ma era ben tenuto

In foto l’aereo russo appena acquistato da Putin e già abbattuto dalla Turchia. Oh, non sarà stato nuovo ma era ben tenuto

SEGUIMI SU FACEBOOK

Aereo russo: la replica di Putin

Dura la protesta del presidente russo Vladimir Putin che ha subito esclamato: “E che cazzo, io mo’ l’avevo ricomprato l’aereo. Avevo aperto il mutuo ‘na settimana fa, e meno male ch’era di seconda mano. Erdogan c’ha rotto il cazzo, oh! Ho capito che glie devo manna’ la mafia russa e glie faccio zompa’ la macchina”.

Sul riferimento alle scie chimiche, Putin ha poi risposto respingendo ogni accusa con decisione: “Ma quali scie chimiche, era ‘n aereo de seconda mano, era giusto un pochetto smarmittato. Appena tornava glie facevo ‘na messa a punto”.

Anche la Nato, per voce del presidente americano Barak Obama, è intervenuta sulla faccenda con fermezza. Obama ha infatti dichiarato: “E quante storie per un missiletto che è scappato. So’ cose che capitano, oh, a me me capita in continuazione. Possibile che Putin sta sempre a pignucola’? Quanto costava st’aereo? 700-800 euro? E che sarà mai! Famo che Erdogan paga ‘na pizza e so’ pari”.

Gelida la replica di Putin: “A Obama mo’ glie meno. Se facesse li cazzi sui”.

Sdegno e tensione tra la comunità internazionale. Amaro il commento finale di Erdogan: “Si però l’aereo era curdo tutto sto casino nun lo facevate”.

LEGGI LA VERITÀ SULL’AEREO MILITARE RUSSO ABBATTUTO DALLA TURCHIA

Oppure leggi un altro articolo

Seguimi sulla mia pagina FACEBOOK. Puoi TROVARLA QUI


Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: