Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/enricomi/public_html/wp-content/plugins/heartbeat-control/heartbeat.php on line 40
10 motivi per cui io odio i bambini - Enrico Miceli

10 motivi per cui io odio i bambini

Io odio i bambini. Non è colpa loro, alcune volte sono anche simpatici, poverini, ma li odio lo stesso. E’ che sono bambini, nani ottusi che pisciano e cacano ovunque si trovino. Puoi spiegargli tutto quello che vuoi, con pazienza e nel modo più chiaro possibile. Niente, loro non capiranno mai. E non capiranno perché essendo bambini loro si rifiutano di capire. Di capirti. Anzi, ti snobbano proprio. Poi c’è quello che ti spernacchia pure, lanciandoti addosso la sua sputacchia mucolitica ricca di chissà quali batteri killer. Bambini di merda. Come fate voi a non detestarli?
io odio i bambini Baby Herman

Ecco un rapido elenco per cui io odio i bambini. Dieci motivi che forse li faranno odiare anche a voi (spero)

1.

Io odio i bambini perché piangono, pisciano e cagano. Tutto contemporaneamente.

2.

Perché gli dici di non toccare una cosa e loro la toccano. E poi la rompono. E dopo che l’hanno rotta ti guardano con quella faccina da cazzo, come a dire: “Be’, sono un bambino, che ti aspettavi?”

3.

Odio i bambini perché sono rumorosi quando tu cerchi di lavorare o di dormire. E quando invece dormono loro, tu devi fare attenzione a ogni cosa, a ogni passo, a ogni azione che compi.

4.

Odio i bambini perché sono bassi.

5.

Li odio perché fanno domande a raffica e non la smettono più di parlare.
“E perché questo? E perché quest’altro? E perché quest’altro ancora? E perché quest’altro ancora ancora?”
“Basta, moccioso del cazzo, stai zitto!!”

6.

Credono che ogni cosa sia loro.

7.

Credono che ogni cosa gli sia dovuta.

8.

Fanno ingrassare la donna che li ha partoriti, e che una volta aveva anche un bel culo, mi ricordo perfettamente.

9.

Odio i bambini perché mantenerli costa.

10.

Li odio perché tanto cresceranno e diventeranno adulti. E poi quasi tutti saranno degli adulti idioti, ottusi e banali. Proprio come noi!

Ps – Volevo chiudere con una nota positiva che risvegliasse in me un sano istinto paterno, ma non mi viene in mente nulla. C’è poco da fare: odio i bambini.

Voi i bambini li odiate o li amate? E perché? Se vi va scrivetelo nei commenti o sui social.

36 CommentiLascia un commento

  • Ancora più’ dei bambini, detesto gente che ha bambini, perché’ si comportano come se fossero gli unici al mondo che hanno avuto figli.

    • AH, sì, quelli che postano le loro foto ovunque con frasi tipo: “Oggi Luigina ha scorreggiato per la prima volta”. O quelli che li liberano in pizzeria e ridono mentre i nani malefici devastano i genitali a tutti…

      • hai perfettamente ragione! non c’e un cazzo di locale la sera dove genitori idioti devono portare il bebe’ in pizzeria o addirittura al pub dove ovviamente si straniscono e rompono i marroni a tutti, purtroppo questa e’ una assurda abitudine italiana pur di uscire una coppia deve rovinarsi la serata portandoseli dietro a tutti i costi pur di non rinunciare, molta gente purtroppo e’ ottusa….

  • Li odio quando sfrecciano come razzi sulle loro biciclettine di merda mentre le mamme a debita distanza urlano ‘frena c’è lo stop’ o ‘attento che c’è una macchina’ e loro sordi dalla nascita continuano imperterriti a pedalare ma nessuno li mette mai sotto.
    li odio perché nani di merda non guardano MAI dove vanno e se per caso incrociano il tuo sguardo sul marciapiede non si spostano neanche a badilate perché loro sono bambini e quindi non capiscono un benemerito.
    E potrei andare avanti per ore…

  • Anch’io ho sempre odiato i bambini. Ogni volta che le mie amiche o conoscenti vedono un bebè dicono cose tipo: “Oddio che tesoro, ma non lo trovi tenerissimo?” Mentre io le guardo con un certo ribrezzo. L’unico istino materno che ho è quello per la mia gattina.

  • Io sono un’otaku… I bambini rompono tutto, quindi tutti i giocattoli della mia collezione, strillano e vogliono sempre avere ragione… I genitori sono avantaggiati al lavoro con la stessa c***o di scusa: “Ah ma io ho anche due figli eh!!!! le ore extra le fai tu visto che a casa non hai nulla da fare” (perchè se una persona non ha figli non ha nulla da fare a casa… come no…) E’MIOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!! Qualsiasi cosa essa sia. “Ma è piccolino lascialo fare!!!!!” Si vive per far felici loro. Io sono una donna di 32 anni, che ha perso ben 40 kili. Faccio di tutto per mantenermi giovane e bella (e ci riesco), ed i 20 enni mi credono loro coetanea. Dovrei fare un figlio per rinunciare a tutto ciò? No grazie…

  • Anche io non li sopporto. Molti diranno che se tutti la pensano così l’uomo si estinguerebbe. Beh, visto quello che l’uomo ha combinato nella storia e che il 90% della popolazione fa una vita disastrosa, sarebbe un bene per tutti, pianeta in primis. Personalmente sono riuscito a crearmi una vita abbastanza serena per ora ma prima o poi la sofferenza arriva per tutti, se potessi sceglierei di non rinascere. Da credente si sta sicuramente meglio altrove… Chi dice che non volere figli è da egoista dico di fare un giro negli ospedali o nella maggior parte dei paesi del mondo, non so se il gioco vale la candela, senza contare che si passa la vita con gente che di te non frega niente se non passarti sopra per propri interessi (a parte qualcuno). Siamo sicuri che mettere al mondo un figlio sia altruismo? Io non sono convinto e visto che si mette al mondo un bambino contro la sua volontà, uno merita che il bambino lo faccia impazzire. Chissà come mai quando un bambino nasce piange, forse è conscio dello schifo di posto il cui è arrivato a differenza di chi lo mette al mondo

    • Va be’, diciamo che ci sono pro e contro. Alla fine sono sempre scelte personali e io sono dell’idea che ognuno faccia un po’ quel che vuole. Certo però che se il pupo piange in aereo ed è seduto proprio dietro di me un po’ smadonno…

  • la penso esattamente come te.Odio le donne (e le persone) che a prescindere pensano che ogni donna debba essere una sfornamocciosi.No diocane,non è così, non vorrò mai averne uno perché mi fanno schifo.

  • Io non ho l’istinto materno e vengo sempre rimproverata di essere una stronza egoista senza cuore.
    Devo dire che la cosa mi piace 🙂

  • Invito alla razza umana, che sta ammazzando la terra con il sovrappopolamento. Magari prendete un gatto o un cane se proprio non riuscite a vivere la vostra cazzo di vita da soli, almeno salvate la terra e non rompete le palle agli altri. I figli sono i vostri non è scritto da nessuna parte che dobbiamo sopportarli noi. Andate a fare in c… voi e vostri mocciosi.

    • Io sono due anni che ce n’ho due al piano di sopra e due di sotto, l’immenso testa di cazzo del vicino di sopra ha pure messo un parquet di legno non insonorizzato e vi lascio immaginare il casino che si sente quando corrono, idem per quelli di sotto! a volte credo di impazzire ho risolto parzialmente con tappi di cera e cuffia senza fili per la tv! Abbiamo provato di tutto con mia madre esposti in questura, urla, ecc. ecc. ma vi assicuro che non c’e niente da fare coi bambini vengono sopra a tutto anche alla salute di persone anziane che vorrebbero tranquillita’ in questi condomini di merda!! ma vi sembra giusto tutto questo??

  • Odio i bambini perché non riescono a rimanere puliti per 2 minuti consecutivi, perché quando si cagano addosso bisogna evacuare in stile Chernobyl, perché strillano e quando non usano la bocca per strillare la usano per dire idiozie, perché toccano e vogliono tutto. Ma li odio ancora di più perché rincoglioniscono pure tutti gli adulti intorno a loro, che gli parlano facondo le vocine stupide, cantano canzoncine irritanti, concedendo loro qualsiasi capriccio insensato e addirittura ne elogiano le deiezioni, rendendosi così imbecillì che a volte mi sembra di stare nel film “Idiocracy”. Se poi sono i genitori, si atteggiano pure a vincitori del premio Nobel per la Santità perché hanno messo al mondo uno di quei mostri, peccato che si dimentichino che siamo tutti in grado di copulare senza protezioni.
    Bambini di merda.

  • Ricordo che già da quando andavo al asilo trovavo i bambini stupidi. Invece di parlare urlavano. Invece di dare, o anche solo pensare a una spiegazione vagamente sensata, gnegnavano idiozie sul “perchè si!” che io non capivo e si coalizzavano contro di me.
    E il problema ero io che non socializzavo; come fai a socializzare con un ignorante tronfio della sua ignoranza, e giustificato dai genitori ad esserlo? “Eeeeh, son piccoli”
    No.
    Non è una motivazione valida.
    Io se sbagliavo qualcosa, o rompevo per sbaglio qualcosa, venivo accusata anche del delitto di Cogne e mi sentivo un verme dentro e fuori. Quelli che vedo oggi se ne sbattono altamente la fava. Un bambino mi ha rovinato lo zaino, ma era per scherzare “ovviamente”. Ho visto una madre, esasperata dalla figlia iperattiva (nonostante due scappellotti ricevuti), vomitare dal nervoso e questa che le chiedeva “perché fai così? Perchè hai fatto così?” mentre sua madre stava male!
    Ma cazzo! Son io che ero anormale, o è la norma che i bambini siano empatici come un pezzo di calcestruzzo?
    E poi zero istinto di sopravvivenza;
    “non farlo che ti fai male” e tac che lo fanno lo stesso e urla pianti e ti guardano offesi come se fosse colpa tua che gliel’hai permesso.
    “No, che ti và di traverso” e panico che si stanno già strozzando.
    “Stai fermo qui” spariti.
    E poi veni accusato tu di negligenza se si ammazzano nel tempo che batti le ciglia.

  • Un tempo provavo un forte disagio e quasi “paura” alla loro presenza. Ormai invece per i bambini provo fastidio o indifferenza, dipende dai casi. Quando sono piccolissimi, magari mi posso soffermare un po’ a guardarli, ma niente di più; e da anni sento tipo un piacere sadico se piangono. E questo non è bello. Lo so. Cerco di non assecondarmi troppo. Stando in un condominio ho sopportato un po’ di tutto…
    Mi fanno anche pena: Nascere in questo mondo! Sai che meraviglia!…

    Comunque non ne vorrei mai avere, per me spesso rovinano anche il rapporto di coppia ( oltre che il fisico ). Troppi problemi, preoccupazioni, impegni, fatica, ecc. Insomma, si è capito che non mi entusiasmano, eh! 🙂

  • ho 52 anni e sono orgoglioso di non aver figli mi godo in tutta liberta’ la mia vita da single senza mocciosi urlanti oe mogli che ti rompono i coglioni per poi magari cornificarti pure… pero’ se lo dici in giro ti quardano come un marziano il fatto e’ che la ristrettezza mentale della maggior parte della gente non capisce che ci sono tante cose alternative per godersi la vita senza queste convenzioni che ci rendono tutti omologati, certo non nascondo che a volte ci si sente soli ma ci si puo’ fare l’abitudine almeno finche si e’ giovani, il segreto e’ avere tanti interessi e non aver tempo di annoiarsi!!

    • E’ proprio vero, se uno non ha famiglia, sembra che sia uno sfigato senza rimedio! Ma nella vita si può fare tanto altro…
      La solitudine si può provare anche in famiglia, oltre ad una montagna di stress…!
      Inoltre, i figli sono un’impegno ad vitam, e quando crescono i problemi cambiano ed aumentano! E poi vivere sempre in loro funzione…
      E se li ami e loro ti disprezzano, oppure ti abbandonano come un cane? O peggio, se si ammalano gravemente o se muoiono? Ciò ti segnerà per sempre! No no, passo la mano… Chi si riproduce mi sa che non si rende conto, fino in fondo, di cosa sta realmente facendo… Dare la vita in questo mondo di merda… Ma perché?… Per egoismo? Per un errore? Per una convenzione? Per amore verso il/la partner, che poi magari svanirà dopo pochi anni?… Esaminando per bene ogni cosa, almeno a mio parere non ne vale la pena… La vita è una… Perché complicarla? Cerchiamo di viverla più semplicemente possibile, coltivando passioni, interessi, o coi nostri impegni quotidiani…
      … Ehm… Che’, sembro una nonnetta che fa la predica? 🙂

  • Per il 52enne:
    FINALMENTE un uomo maturo che la pensa così!!!!! La maggioranza sui 30 sono insopportabili; tu almeno hai avuto la costanza di portare la tua idea fino in fondo. Per quello che mi riguarda, mai avuto marmocchi e mai ne vorrò, ma sembrano tutti fissati; ti guardano con gli occhi a cuore e favoleggiano la venuta del Sacro Moccioso, come se fosse cosa da nulla, e non un colossale rompimento di coglioni.
    Da parte loro, le donne non si rendono conto di quanto siano fuori di testa, imbevute come sono di retorica santamartirebeddamadresantissima. Tocca a loro a fare TUTTO e ci tengono pure!!! Misteri della vita.
    Un caro saluto

  • Ero io che ti Veneravo (non avevo messo il nome; prima avevo detto che ti Amavo) e continuo a Venerarti tuttora. Leggo e rileggo il post e mi convinco sempre di più che tu sia un Essere Superiore di Stirpe Divina. Forse, se avessi saputo che avrei avuto un figlio come te, saresti stato l’UNICO CASO in cui ti avrei sopportato da moccioso.
    Per il resto della popolazione mondiale (99,9% periodico) invoco l’estinzione di massa o la chiusura obbligatoria di tube /ovaie e annessi e connessi 😉
    W le scopate libere!!

    • Concordo al 100% con Nadia: Evviva i contraccettivi! 😀
      Ed abbasso l’utero, le ovaie, gli spermatozoi, ecc.
      E poi, stravolgere la propria vita, il proprio io, gli ormoni, gli interessi, i ritmi, per figliare ( i primi mesi poi, sono un vero inferno! )? No, grazie.
      Ovviamente, Enri fa eccezione! 😛
      Inoltre, “votarsi” completamente ai figli e’ una tortura… E si costringono anche gli altri a sopportarla.
      E se poi e’ il genitore ad ammalarsi? Non se lo può permettere! 😮 Mamma mia. Ma chi te lo fa fare!…

  • E poi… “dare la vita” corrisponde al fatto che e’ pure provvisoria… In pratica: Metti al mondo esseri già condannati a morire, magari manco nati, o appena nati, o in tenera età… O comunque, nuova gente, che prima o poi creperà. Mi sembra tutto un non-sense. Boh…

  • I’articolo parla del sano odio verso i nanetti, ma non dimentichiamo anche i casi limite che esistitono: genitori ( specie madri ) che ammazzano i figli e viceversa! La famiglia puo’ diventare una vera tomba..

  • Oltre che nel condominio, anche il vicinato pullula di “nanetti infernali”… Si può immaginare che sfraccassa – tritura di coglioni ci sia…
    A me sembra anche che la maggior parte dei genitori, più che ‘un figlio’ vogliano ‘un bambino’. Un figlio cresce, praticamente ti metti in casa un futuro adulto, spesso ‘sconosciuto’. Invece i genitori impazziscono per il pargolo, ma quando cresce quasi gli dispiace, vorrebbero che rimanesse sempre piccolo ed ingenuo; non si rassegnano, e vivono spesso di nostalgici ricordi, rammaricandosi che il nano sia cresciuto. E continuano a fare raccomandazioni, anche se un figlio ha 40 anni, come se fosse ancora un bambino!
    Infatti, se si mettono in testa di adottare, solitamente vogliono un bimbo piccolo, per quelli più grandi e’ difficile trovare una famiglia che li prenda… Oppure chi vuole un piccolo a tutti i costi, ricorre a metodi medici vari, pur di averlo.
    E non dimentichiamo le mamme sessantenni, che fanno di tutto per avere un nanetto.
    Ovviamente il mio e’ un discorso molto in generale. Spero che esistano le sane eccezioni…

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: